L’Ucraina sul mercato alimentare mondiale
Chapters

Il giochi di carestia della Russia

OBBEDIRE O PATIRE LA FAME
La guerra della Russia contro l'Ucraina distrugge la vita e i mezzi di sussistenza delle persone, anche lontano dal campo di battaglia. La Russia sta trasformando il cibo in un'arma di guerra, in maniera simile a come ha già fatto con le sue forniture energetiche. La Russia si trastulla col giocattolo della fame globale, cercando nel contempo di negoziare vantaggi geopolitici dall’alta posta in gioco.

E UNA GUERRA LONTANAI dati indicano il contrario

E’ UNA GUERRA LONTANA?
I dati indicano il contrario

Prima dell'invasione della Russia, l'Ucraina forniva cibo a
400 milioni
di persone in tutto il mondo
Nel 2022 il Programma alimentare mondiale ha perso il
50%
nell'approvvigionamento di cereali
730,000 people
dovranno affrontare condizioni di carestia
Nel mondo, il
25%
in più delle persone farà l’esperienza di una grave carenza di cibo
Food Mark
Background
Esportazioni dall'Ucraina > 10% di tutto il grano
Fonte: 2021/22, dati del USDA
Su questo pianeta, l'Ucraina fornisce cibo a una persona su 20
L'UCRAINA È UNO DEI PRINCIPALI FORNITORI DI CIBO
Flag
Marocco – 15%
Flag
Turchia – 18%
Flag
Pakistan – 46%
Flag
Israele – 20%
Flag
Libano – 80%
Flag
Yemen – 22%
Flag
Egitto – 26%
Flag
Tunisia – 42%
Flag
Etiopia – 26%
Flag
Libia – 44%
Flag
Indonesia – 27%
Flag
Bangladesh – 23%
Fonte: Contributo dell'Ucraina all'importazione totale dei paesi. 2020, 2021, ITC
Background
Esportazioni dall'Ucraina > 14% di tutto il mais
Fonte: 2021/22, dati del USDA
Nell’UE, un chicco di mais su 10 proviene dall'Ucraina
L'UCRAINA È UNO DEI PRINCIPALI FORNITORI DI CIBO
Flag
Turchia – 32%
Flag
China – 55%
Flag
Egitto – 26%
Flag
UE27 – 32%
Fonte: Contributo dell'Ucraina all'importazione totale dei paesi. 2020, 2021, ITC
Background
Esportazioni dall'Ucraina > 47% di tutto il girasole
Fonte: 2021/22, dati del USDA
Nell’UE, una porzione di patatine fritte su 3 viene fritto in olio ucraino
L'UCRAINA È UNO DEI PRINCIPALI FORNITORI DI CIBO
Flag
India – 75%
Flag
China – 59%
Flag
Iraq – 74%
Flag
UE27 – 62%
Fonte: Contributo dell'Ucraina all'importazione totale dei paesi. 2020, 2021, ITC

La guerra su larga scala della Russia contro l'Ucraina ha cambiato le catene alimentari mondiali

I prodotti che l’Ucraina non sarà in grado di consegnare al mondo provocano una reazione a catena:
i paesi stanno aumentando le loro scorte alimentari
limitando il commercio alimentare in un contesto di incertezza
i prezzi stanno aumentando
Il rischio di fame nei paesi a basso reddito è maggiore

Porti marittimi ucraini bloccati dallaggressione russa

Porti marittimi ucraini
bloccati dall'aggressione russa

Chornomorsk
14.6
MT all'anno
Background
Pivdennyi
12.9
MT all'anno
Background
Mykolaiv
9.7
MT all'anno
Background
Odesa
5.8
MT all'anno
Background
Altri
3.59
MT all'anno
Background
Porto di Olbia Pontica
2.9
MT all'anno
Background
Fonte: Autorità portuale del Mar Ucraino, 2021
Adesso, a causa dell'invasione della Russia, l'Ucraina può esportare solo a metà capacità (via terra e via fiume)
26.3 invece di 49.49 milioni di tonnellate all'anno

RISULTATI DELL'INIZIATIVA SUI CEREALI

Background
  • Mais 66,9%
  • Grano 21,60%
  • Orzo 4,80%
  • Altro 6,70%
(olio di semi di girasole, colza, crusca)
EUROPA
2,59
mln di
tonnellate
Background
ASIA
2,08
mln di
tonnellate
Background
Africa
0,83
mln di
tonnellate
Background
Fonte: Ministero delle infrastrutture dell’Ucraina. In data 1 ottobre.

DISTRUZIONE PREMEDITATA DELLE SCORTE DI CIBO UCRAINE

DISTRUZIONE PREMEDITATA
DELLE SCORTE DI CIBO UCRAINE

Novembre 03, 2022

Dall’inizio dell’Iniziativa sul grano del Mar Nero, 430 navi hanno esportato 10 milioni di tonnellate di cibo ucraino verso i paesi dell’Africa, dell’Asia e dell’Europa, riferisce il Ministero delle infrastrutture dell’Ucraina.

A ottobre, i volumi delle esportazioni avrebbero potuto essere del 30-40% più alti, se la Russia non avesse artificialmente bloccato le ispezioni delle navi nel Bosforo.

03/11
Novembre 02, 2022

L’iniziativa sul grano del Mar Nero continuerà, lo ha riferito Oleksandr Kubrakov, Ministro delle Infrastrutture dell’Ucraina. Il 3 novembre, 8 navi con prodotti agricoli dovrebbero attraversare il “corridoio del grano”.

Più tardi, si è venuto a sapere che la Russia ha accettato di riprendere l’accordo sull’esportazione sicura dei raccolti ucraini attraverso il Mar Nero.

02/11
Ottobre 29, 2022

La Russia ha usato un falso pretesto per annunciare l’annullamento dell’iniziativa sull’esportazione del grano.

“Da parte della Russia, si tratta di un blocco assolutamente premeditato. C’è l’intenzione, assolutamente trasparente, della Russia di ripristinare la minaccia di una carestia su larga scala in Africa e Asia. In mare ci sono più di 2 milioni di tonnellate di cibo. Ciò significa che, per oltre 7 milioni di consumatori, l’accesso al cibo è sensibilmente peggiorato”, ha affermato Volodymyr Zelenskyy, presidente dell’Ucraina

29/10

GUARDIANIDEL RACCOLTO

GUARDIANI
DEL RACCOLTO

«Ci siamo ritrovati ad essere gli unici fornitori di cibo in un villaggio vicino alla prima linea»

Cherkaska Lozova è un villaggio nei sobborghi di Kharkiv. Per sei anni, Ihor Spasibo, sua moglie ei loro cinque figli hanno portato avanti  il loro sogno, costruendo una piccola fattoria…

Leggi di più
“I RUSSI HANNO OCCUPATO IL NOSTRO VILLAGGIO E I NOSTRI CAMPI SI SONO RITROVATI AL FRONTE”

Ihor è stato costretto a lasciare una delle sue fattorie nella regione di Kharkiv poiché le truppe russe avevano occupato questa zona a primavera. Ha perso i suoi raccolti e…

Leggi di più
“LA GUERRA HA RALLENTATO LO SVILUPPO DELLE ULTIME TECNOLOGIE IN AGRICOLTURA”

I molti anni di esperienza consentono a Yevhen Yanchenko di preannunciare un boom tecnologico nella coltivazione delle piante. Yevhen è un operatore di droni che lavora in tutto il paese…

Leggi di più
SPARGI LA VOCE PER CAMBIARE IL GIOCO

Lascia che la verità abbia voce

ILLUSTRAZIONI GRATUITE

Per i tuoi post, appelli e raduni

MANUALE SULLE REGOLE
CHE CAMBIANO IL GIOCO

INFOGRAFICA

per capire la scala del pericolo