Difensori della libertà

Volodymyr, residente a Kyiv, ha riunito una squadra di volontari per acquistare cibo per le persone bisognose

Vova Khorbaladze, un avvocato residente nella capitale, stava facendo volontariato alla stazione dei treni quando è iniziata l’invasione su vasta scala. Un giorno è andato al supermercato a comprare delle cose per sé. Lì, ha realizzato che aveva abbastanza soldi per comprare qualcosa anche per qualcun altro. In poche ore, aveva comprato da mangiare per 3 persone. Ha iniziato a scattare foto di anziani, a scrivere le loro storie e a pubblicarle sui suoi social.

Improvvisamente, la gente ha cominciato a mandargli soldi. In 24 ore ha raccolto 170 mila grivna. Ha deciso di intensificare questa attività: ha riunito un team di oltre una dozzina di volontari e ha lanciato alcuni diversi tipi di volontariato.

Nel primo caso, le persone acquistano prodotti per anziani direttamente al supermercato. Nel secondo, le persone consegnano cibo in tutta Kyiv. Infine, una squadra di volontari consegna cibo ai villaggi colpiti dall’occupazione russa.

Tutti coloro che sono assistiti dal team vengono fotografati e la loro storia viene aggiunta al report generale. Il team registra anche i dati sul denaro raccolto e sugli acquisti. Cercano di fare volontariato mentre hanno ancora i fondi necessari, ma finora le persone hanno donato più di 1 milione di grivne.

Esplora di più