Difensori della libertà

Lo scrittore e poeta Serhii Zhadan fa volontariato a Kharkiv

Dall’inizio della guerra su larga scala, Serhii non ha lasciato la città in cui ha vissuto fin dagli anni dello studio. Dal 24 febbraio, sta aiutando a consegnare gli equipaggiamenti necessari e gli aiuti umanitari, mostrando come vive a Kharkiv e registrando interviste con medici, volontari e artisti locali.

Lo scrittore condivide le sue osservazioni e opinioni sui social media. Una delle sue citazioni è già diventata iconica in questa guerra: “E soprattutto, amici, non dimenticate: oggi la storia non verrà solo riscritta – verrà riscritta in ucraino”. Nel frattempo, l’Accademia delle Scienze polacca ha proposto di candidare Serhii al Premio Nobel per la Letteratura.

Esplora di più